Document Actions

Saluto

Casa Vasari

Chi sente parlare di „Casa Vasari“ pensa in prima istanza alla Casa Vasari in Arezzo (1542-48), trasformata in istituzione museale già nel 1955. La mostra online che qui presentiamo è invece dedicata alla Casa Vasari in Firenze, che fu la residenza principale del pittore di Cosimo I di Toscana, ma che per una serie di circostanze non è molto nota presso il pubblico ed è stata relativamente trascurata anche dagli studiosi. Della residenza vasariana, finora non facilmente accessibile, sono giunti a noi – in problematico stato di conservazione – solo gli affreschi della Sala Grande (1572 c.). Grazie alla generosità dei proprietari e all’intermediazione della Fondazione Horne e del restauratore Guido Botticelli, la Fototeca ha potuto realizzare nel gennaio-giugno 2008 un’accurata documentazione fotografica della Sala Grande, che mette in evidenza da una parte le operazioni di restauro eseguite da Botticelli fin dal 2002, dall’altra l’urgenza di intervenire nelle parti non ancora restaurate. A questa urgenza, su sollecitazione della Fondazione Horne, ha ora risposto l’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, tanto che i restauri potranno presto essere ripresi. La campagna fotografica su Casa Vasari coniuga come sempre la vocazione documentaria della Fototeca con gli interessi della ricerca, in particolare con gli studi vasariani svolti dalla Direzione Nova e sfociati fra l’altro nel recente convegno nonché nella nuova edizione Wagenbach delle Vite. La mostra online, dopo Casa Zuccari, apre virtualmente le porte di Casa Vasari restituendo così alla città di Firenze la dimora di uno dei suoi più illustri cittadini.


Costanza Caraffa