Document Actions

Saluto

saluto_italiano.jpg

Firenze può essere considerata a buon diritto la capitale del disegno. È qui – grazie anche al contributo di Giorgio Vasari ­– che si è sviluppata l’idea secondo cui una serie di linee, talvolta apparentemente disordinate, tracciate su un foglio potesse avere un valore artistico e non solamente funzionale. Il concetto vasariano del disegno padre delle tre arti va oltre la concreta realtà  dei fogli disegnati, ma non è certo un caso che a Firenze si siano precocemente formate numerose collezioni di disegni. La più importante fra esse è senz’altro la collezione granducale, nucleo dell’attuale Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi, raccolta straordinaria nonché centro catalizzatore della ricerca sul disegno. La presenza della collezione grafica del GDSU fu anche una delle ragioni per cui la città toscana venne scelta come sede al momento della fondazione del Kunsthistorisches Institut in Florenz nel 1897, e lo studio dei disegni è stato da sempre uno dei nodi centrali della ricerca svolta presso l’Istituto. Questa comunione di intenti si è recentemente rinnovata con una serie di iniziative, fra cui i convegni del Progetto Linea, ed è alla base del progetto di digitalizzazione e catalogazione informatica dell’intera collezione, a cui il GDSU e il KHI lavorano insieme alla Scuola Normale Superiore di Pisa. La mostra online intende mostrare le potenzialità del progetto, che lungi dal limitarsi alla mera registrazione di dati apre nuove prospettive di ricerca. I disegni che presentiamo sono quindi “rivisti”: attraverso la macchina fotografica digitale, ma soprattutto attraverso l’occhio dei ricercatori che li hanno ripresi in mano, studiati e talvolta riclassificati.

 

Costanza Caraffa e Marzia Faietti